Tappetini Yoga in PVC antiscivolo, perchè non sono ecologici?

Durante il lockdown ho triplicato le ore che di solito destinavo alla pratica yoga pertanto trascorrendo molto tempo sopra il mio tappetino yoga e respirandoci sopra in modo costante.

Il contatto che abbiamo col nostro tappetino è molto intenso e frequente, per questo vale la pena capire di quale materiale è composto.

COME E' FATTO IL TUO TAPPETINO YOGA?

 

Mi sono posto delle domande a cui non avevo mai pensato:

Di che materiale è fatto questo tappetino?

Sarà veramente salutare per me e per l’ambiente?

Come lo smaltirò alla fine del suo ciclo vita?

Ho iniziato quindi a documentarmi prendendo in considerazione tutte le fonti possibili (associazioni consumatori, aziende petrolchimiche, aziende produttrici di tappetini yoga, associazioni ambientaliste..) e ne è emersa una realtà purtroppo sconcertante: gli accessori yoga per la maggior parte non sono amici ne dell’ambiente ne della nostra salute.

Nel 2020 il tappetino yoga in PVC (cloruro di polivinile) è stato ancora il più venduto al mondo. La motivazione è che è super economico, in media più duraturo (per forza, non è biodegradabile), con un bassissimo costo di produzione.

PERCHE' NON ACQUISTARE UN TAPPETINO IN PVC

I motivi sono due: sostenibilità e salute.


pvc-inquinamento

Il PVC è un materiale a base di petrolio, una plastica tossica per la salute umana e l'ambiente.

Il PVC è stato definito da Greenpeace come la poison plastic (plastica velenosa), la più inquinante in assoluto al mondo. Il PVC è dannoso per tutto il suo ciclo di vita, dalla produzione, all'uso, allo smaltimento. Per rendere i tappetini morbidi e flessibili, i produttori aggiungono plastificanti come gli ftalati. Mentre ci accingiamo inconsapevoli a portare a termine una delle nostre asana preferite, stiamo inalando sostanze molto dannose per la nostra salute. E pensare che avevamo iniziato a praticare yoga per stare meglio!

Quasi la metà di tutti i tappetini per lo yoga al mondo sono fatti di cloruro di polivinile (PVC) Non si può neppure riciclare il PVC e il materiale può quindi contaminare l'aria e il suolo quando finisce in una discarica o in un inceneritore.

Il PVC viene anche usato per altri accessori della pratica yoga, blocchi yoga, yoga wheel, bisogna stare attenti anche a questi oggetti.

pvc-inquinante

TAPPETINI IN PVC E GREENWASHING

 tappetino yoga in PVC

Molti tappetini yoga etichettati come ecologici possono essere oggetto di greenwashing, un esempio è la dicitura "PVC non tossico" o “ECO-PVC”.

Per esempio, alcuni tappetini yoga che i produttori vendono come "senza ftalati", biodegradabili e prodotti in modo "ecologico" sono fatti di PER o "resina ambientale polimerica”.

Tuttavia, il PER è ancora PVC, solo che sostituisce gli ftalati con altri plastificanti. Mentre l'assenza di ftalati sembra rendere il PER meno tossico, ma non conosciamo la sicurezza degli altri plastificanti usati per sostituirli e la sostanza chimica di base (cloruro di vinile) usata per fare il PVC o il PER è comunque cancerogena.

COME SCEGLIERE UN TAPPETINO YOGA ECOLOGICO

Nella procedura di acquisto di un tappetino è bene seguire alcune semplici regole:

  • Capite subito di che materiale è fatto il tappetino yoga e se non è chiaro fate più domande possibili al produttore. Se la comunicazione è immediata e trasparente dovrebbe arrivare subito la risposta a questo quesito .
  • Un tappetino yoga performante ha 3 importanti caratteristiche : grip, antiscivolo, ammortizzamento. Cercate di capire come sono state ottenute queste caratteristiche.
  • Valutate tutte le fasi del ciclo di vita del tappetino: come è stato prodotto? Come si smaltisce?
  • La qualità ha un prezzo. Diffidate di tappetini che hanno un costo troppo basso, perchè coincide spesso con materiali di scarsa qualità, dannosi per la salute e per l’ambiente.
  • Attenzione: Anche le marche più famose producono tappetini in PVC o non eco-friendly! Un brand non è garanzia di sostenibilità
Allenatevi a riconoscere il greenwashing, ecco le tecniche più comuni utilizzate per una falsa pubblicità sostenibile :
    1. Finte certificazioni (certificazioni inventate o ininfluenti),
    2. Omissioni, vaghezza, mancanza di prove (mancanza di spiegazioni e dati sulle caratteristiche ecologiche, termini vaghi..)
    3. Affermazioni semplicemente false (Esempio PVC ecologico)
    4. Puntare l’attenzione su un aspetto positivo lasciando in ombra una caratteristica non ecologica (Ad esempio tappetini in sughero con una base di PVC o TPE)
    • Non fate acquisti di impulso, prendetevi il tempo di capire cosa state acquistando 

     

    Chi fa yoga ha una naturale sensibilità per la meraviglia della natura e quindi è importante praticare yoga a impatto zero. Non possiamo prenderci cura di noi stessi a danno dell’ambiente.

     

    SE L'ARTICOLO TI E' PIACIUTO 

     

    ARTICOLI CORRELATI:

    IL TAPPETINO YOGA IN FIBRA NATURALE, IL RUG DI MYSORE

    IL TAPPETINO YOGA IN TPE E' ECOLOGICO E SOSTENIBILE?

    SEI VERAMENTE ECO - SOSTENIBILE?

    CHE COS'E' LO YOGA

    BENEFICI DELLO YOGA: 10 MOTIVI PER INIZIARE A PRATICARLO

    IL PLESSO SOLARE, COS'E' E COME SBLOCCARLO

     SEGUICI SU INSTAGRAM!

    Lascia un commento

    Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione